Facoltà di Economia Marco Biagi
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Home page ufficio, telefono, fax, e-mail del personale della Facoltà
Facoltà di Economia Marco Biagi  cerca nel sito
HomeEnglish Version
 Punto informativo MonitorEst
 Elenco insegnamenti attivati
 Elenco insegnamenti DM 509/99
 Docenti
 Dolly
 Iscrizione agli appelli (Esse3)
 Posta
 Biblioteca Sebastiano Brusco
 Scrivici
 Elenco insegnamenti disattivati
 Ateneo

Versione stampabile  

 

Storia dell'economia italiana

Corsi di studio

anno

crediti

Economia e finanza (DM 270)

3

9




Docente
Andrea Giuntini  pagina istituzionale del docente

Docente
Giuliano Muzzioli  pagina istituzionale del docente

Periodo di svolgimento del corso

27 febbraio 2012 - 27 aprile 2012

Orario del corso

Obiettivo del corso
Il benessere degli italiani è a un bivio, tra progresso e declino. Attraverso quale percorso storico vi si è giunti? E' superabile lo stallo? Una approfondita disamina delle vicende economiche degli ultimi 150 anni per comprendere meglio la Storia complessiva dell’Italia unita. Verranno esplorati i temi che più direttamente hanno influenzato e influenzano la crescita o la stagnazione/recessione di un modello economico assai peculiare qual è quello italiano.

Didattica
Lo sviluppo economico italiano nel lungo periodo (dalla fase post-unitaria alla crisi del fine secolo XX) è stato soggetto a un andamento “a pendolo” che ha visto susseguirsi momenti di crescita a stadi di stagnazione e arretramento, appare opportuno, dopo 150 anni, interrogarsi con ampiezza di visione sulle cause persistenti delle peculiarità del caso relativo al nostro paese. L’inserimento nel quadro internazionale, sebbene risulti determinante ai fini della comprensione dello sviluppo economico, non ci spiega in modo esaustivo le peculiarità del nostro Paese. I fattori decisivi sono endogeni, nazionali: a una strutturale insufficienza di cultura competitiva interna si somma la carenza di infrastrutture materiali e istituzionali fra cui spiccano il quadro giuridico-legale e la farraginosità dell’amministrazione pubblica da un lato, e la instabilità delle politiche finanziarie, dall’altro. A ciò si aggiunge lo scarso dinamismo di lungo periodo del sistema innovativo italiano, sia sotto il profilo tecnologico sia organizzativo, in cui i punti di debolezza, in vari momenti storici, hanno finito per prevalere su quelli di forza.
Il corso è tenuto dai professori Giuliano Muzzioli e Andrea Giuntini.

Modalità di valutazione
L’esame consta di una interrogazione orale sui due testi e sugli appunti delle lezioni.

Testi
1 – Gli appunti delle lezioni del corso dell’anno accademico 2011-2012;
2 – Un manuale a scelta:
Pierluigi Ciocca, Ricchi per sempre? Una storia economica d’Italia (1796-2005), Bollati Boringhieri, 2007.
Valerio Castronovo, Storia economica d'Italia dall'Ottocento ai giorni nostri, Einaudi 2006 3- un testo da scegliere tra questi tre:
Andrea De Michele, Storia dell’Italia Repubblicana (1948-2008), Garzanti, 2008
Patrizia Battilani, Francesca Fauri, Mezzo secolo di economia italiana, 1945-2008, Il Mulino, 2008
Vera Zamagni, Dalla periferia al centro, Il Mulino 2003 Chi non può seguire le lezioni deve sostituire gli appunti delle lezioni del corso con
Valerio Castronovo, Storia economica d'Italia dall'Ottocento ai giorni nostri, Einaudi 2006 Chi opta per questa soluzione deve scegliere come manuale il volume di Pierluigi Ciocca.


 

WAI-A